Test Abu Dhabi, Day 1: Subito problemi per la Mclaren-Honda Mp4/29H

25/11/2014 » Formula 1 Matteo Lupi - ( twitt: @japanpower81 )
Era la novità più attesa della giornata, ma praticamente non si è vista: la Mp4/29H motorizzata Honda è andata peggio di quanto ci si potesse realisticamente aspettare. Stoffel Vandoorne ha passato l'intera mattinata ad aspettare un segnale che non è arrivato: la sua monoposto è rimasta sui cavalletti circondata dal nastro telato per evitare che chiunque potesse toccarla inavvertitamente, a causa di un problema all'ERS che rischiava di compromettere l'intero impianto. Nel pomeriggio ha finalmente mosso i suoi primi passi ufficiali ma ha chiuso la giornata con soli tre passaggi all'attivo, senza segnare nessun crono. Per i giapponesi si è trattato di un debutto traumatico alla luce anche del filming day di dieci giorni fa a Silverstone che aveva rappresentato il primo shake-down in pista.

La palma del più veloce è finita nelle mani di Valtteri Bottas che ha piazzato la sua Williams FW36 in cima alla lista dei tempi con 1'43"396, vale a dire circa 2 secondi peggio del suo riscontro in qualifica nel corso dell'ultimo weekend. Il finlandese ha preceduto il connazionale Kimi Raikkonen che ha iniziato a fare prove di convivenza con l'amico Sebastian Vettel, subito immedesimatosi nella sua nuova realtà nonostante il veto posto dalla Red Bull. Il quattro volte campione del Mondo si è presentato in borghese ed ha conosciuto i meccanici seguendo poi con molta attenzione tutto il lavoro, comunicazioni radio comprese. Raikkonen ha portato in pista una versione laboratorio della F14 T zeppa di sensori e rastrelliere per verificare i flussi aerodinamici intorno al telaio e sulle ruote anteriori.

Terzo tempo per la Mercedes di Nico Rosberg, dedicatosi a prove aerodinamiche ed alla comparazione delle nuove mescole portate dalla Pirelli: per lui addirittura 114 giri, più di due GP in una sola gionata!

Il fresco campione GP2, Jolyon Palmer, ha fatto il suo debutto sulla Force India, coprendo solo 37 passaggi ma vincendo il duello con l'altro esordiente di lusso e vincitore della F.Renault 3.5 Series, Carlos Sainz Jr.: il figlio d'arte e papabile sostituto di Vergne in Toro Rosso ha totalizzato 100 giri sulla Red Bull RB10, precedendo la Caterham di Will Stevens, arrivato a 102.

Charles Pic ha girato con la Lotus E22 in qualità del suo ruolo di tester, mentre domani cederà il volante a Esteban Ocon (vincitore della FIA F.3 European Championship) e Alex Lynn (fresco campione GP3) che si divideranno il programma.

Chiudono la classifica Marcus Ericsson, che ha effettuato la prima presa di contatto con la Sauber, e Max Verstappen, autore di una toccata a muro nei primi minuti della mattinata e vittima di un guasto alla power-unit quando mancava pochissimo all'esposizione della bandiera a scacchi.



La lista dei tempi

1. Valtteri Bottas - Williams-Mercedes - 1'43"396 - 80 giri
2. Kimi Raikkonen - Ferrari - 1'43"888 - 81
3. Nico Rosberg - Mercedes - 1'44"512 - 114
4. Jolyon Palmer - Force India-Mercedes - 1'44"516 - 37
5. Carlos Sainz Jr - Red Bull-Renault - 1'45"339 - 100
6. Will Stevens - Caterham-Renault - 1'45"436 - 102
7. Charles Pic - Lotus-Renault - 1'46"167 - 89
8. Marcus Ericsson - Sauber-Ferrari - 1'46"487 - 95
9. Max Verstappen - Toro Rosso-Renault - 1'47"194 - 55
10. Stoffel Vandoorne - McLaren-Honda - senza tempo - 3

Altre notizie della categoria

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...

Ultime foto inserite

  • Ayrton Day - Imola, Italia
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • GP Italia, Monza
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • Esibizione Ferrari al Motor Show di Bologna
  • Salone 70 Anni di Ferrari al Mugello
  • Minardi Historic Day Imola
  • Test F1 Clienti e FXX Programme - Mugello, Italia