Un altro podio per il Lotus F1 Team al Gran Premio di Spagna

13/05/2013 » Formula 1 Redazione
Continua la serie ininterrotta di podi conquistati dai motorizzati Renault dall'inizio della stagione in Australia all'ultimo Gran Premio di Spagna disputato ieri.

Kimi Raikkonen ha raccolto un altro buon piazzamento alle spalle del ferrarista Fernando Alonso, riducendo a soli 4 punti lo svantaggio in classifica su Sebastian Vettel che ha tagliato il traguardo in quarta posizione seguito dal suo compagno di squadra Mark Webber.

Pastor Maldonado ha terminato la gara al 14esimo posto dopo aver perso del tempo in un drive-through scontando un'eccessiva velocità in corsia box. Valtteri Bottas, invece, è giunto 16esimo.

Il Caterham F1 Team ha proseguito la sua crescita, con Charles Pic che ha chiuso davanti alla Marussia e non lontano dalla Williams di Bottas (17esimo).

Due monoposto motorizzate da Renault non hanno invece visto l'arrivo: Romain Grosjean si è fermato al sesto giro con una sospensione posteriore rotta, mentre la Caterham di Giedo van der Garde si è ritirata al 18esimo giro a causa del distacco della ruota posteriore sinistra.

Il risultato di ieri permette comunque a Red Bull di consolidare il comando nella classifica generale con 131 punti contro i 117 della Ferrari. Lotus è appena dietro con 111 punti totali.

Rémi Taffin, Direttore prestazioni pista Renault Sport F1
"Quello del Gran premio di Spagna è un risultato molto positivo per Renault. Una vettura equipaggiata dal nostro motore è salita sul podio in ogni Gran Premio quest'anno e due delle nostre squadre si battono in testa ad entrambi i campionati. Kimi Raikkonen ha realizzato una gara molto buona inserendosi tra le Ferrari, mentre Sebastian Vettel e Mark Weber hanno tratto il meglio dalla situazione. La Caterham è anch'essa cresciuta visto che Charles Pic ha battuto le Marussia, avvicinandosi a squadre ben consolidate. Lavorare insieme alle squadre è più importante che mai in questa stagione, in quanto i pneumatici e le relative strategie sono purtroppo diventati uno dei più importanti fattori di competizione. Ci sono aree in cui possiamo fare la differenza: la costanza del motore e la coppia di uscita possono bilanciare la vettura. Gestire la miscela aria-carburante è anch'esso un fattore importante nella strategia: si vuole mettere a bordo poco carburante per ridurre il peso, ma si vuole anche mantenerne a sufficienza per attaccare alla fine della gara, quando si giocano le posizioni. Questo è un punto su cui stiamo lavorando molto duramente con le squadre, in quanto può avere una reale influenza sui risultati finali, offrendo opportunità a fine gara. Stiamo ancora imparando molto in questo campo. Adesso ci spostiamo Monaco, un circuito molto diverso, ma che metterà in evidenza le qualità del motore Renault. Le curve lente richiedono flessibilità e una buona risposta del motore, due qualità dell'RS27. Red Bull ha ottenuto buoni risultati su questo circuito, con la vittoria nelle ultime tre edizioni. Monaco è un circuito in cui Renault ha fatto grandi cose. Non vediamo l'ora di esserci, perché pensiamo di poter ottenere buoni risultati per tutti i nostri partner".

Galleria fotografica correlata

Altre notizie della categoria

  • Interlagos, Gara: successo per la Ferrari di Vettel 13/11/2017 » Formula 1
  • Messico, Gara: trionfo per Max, titolo ad Hamilton 30/10/2017 » Formula 1
  • GP USA, Gara: Hamilton ad un passo dal titolo, doppio podio per Ferrari 23/10/2017 » Formula 1

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...