Hungaroring, Gara 2: Huff torna al successo, brutto incidente per Tarquini

05/05/2013 » WTCC Redazione
Dopo le prestazioni deludenti ottenute negli eventi precedenti, Robert Huff è tornato alla vittoria aggiudicandosi la seconda manches sul circuito dell'Hungaroring davanti al pilota marocchino Mehdi Bennani, unico in grado di impensierirlo per tutta la mezz'ora di gara.

Il pilota del Proteam aveva conquistato la prima posizione subito dopo il via ma, al rientro della Safety Car, si è fatto beffare da Huff che, dopo la ripartenza, ha sferrato l'attacco decisivo scavalcando Bennani.

La Safety Car, intanto, era stata chiamata in seguito all'incidente che ha visto protagonisti Gabriele Tarquini e Franz Engstler. L'italiano, tamponato da Nash, ha perso il controllo dell'auto impattando prima contro le barriere e poi contro l'incolpevole Engstler. Entrambi i piloti sono stati portati subito al centro medico per accertamenti e, mentre l'inglese è stato subito dimesso, Tarquini dovrà passare la notte in ospedale per ulteriori accertamenti visto che il pilota di Giulianova ha accusato un brutto colpo alla schiena ed al collo.

Sul podio è quindi salito il poleman (grazie all'inversione di griglia) Alex MacDowall, seguito in quarta posizione da James Nash e dal vincitore di Gara 1, Yvan Muller.

Sesta posizione, invece, per Tom Coronel che ha chiuso davanti a Tom Chilton e Norbert Michelisz, con Michel Nykjaer in nona posizione davanti a Darryl O'Young.

Dopo l'appuntamento ungherese, Yvan Muller consolida la sua leadership in campionato raggiungendo quota 160 punti, 46 in più rispetto a Gabriele Tarquini che conserva la seconda posizione anche se con uno "zero" difficile da recuperare. In rimonta Robert Huff, che guadagna la terza posizione anche se il ritardo nei confronti dell'ex compagno di squadra è ancora elevato (92 punti).

La classifica della gara:

01. Rob Huff - Munnich SEAT - 29'35"871
02. Mehdi Bennani - Proteam BMW - +0"426
03. Alex MacDowall - Bamboo Chevrolet - +4"043
04. James Nash - Bamboo Chevrolet - +4"465
05. Yvan Muller - RML Chevrolet - +4"783
06. Tom Coronel - ROAL BMW - +5"490
07. Tom Chilton - RML Chevrolet - +6"835
08. Norbert Michelisz - Zengo Honda - +7"232
09. Michel Nykjaer - Nika Chevrolet - +8"413
10. Darryl O'Young - ROAL BMW - +8"663
11. Stefano D'Aste - PB BMW - +10"180
12. James Thompson - Lada - +14"305
13. Tiago Monteiro - Honda - +14"886
14. Charles Ng - Engstler BMW - +20"289
15. Tom Boardman - Special Tuning SEAT - +23"547
16. Pepe Oriola - Tuenti SEAT - +24"227
17. Marc Basseng - Munnich SEAT - +25"395
18. Fernando Monje - Campos SEAT - +26"536
19. Hugo Valente - Campos SEAT - +31"352
20. Mikhail Kozlovskiy - Lada - +32"330
21. Rene Munnich - Munnich SEAT - +32"710
22. Fredy Barth - Wiechers BMW - +3 giri
-- ritirati --
__. Franz Engstler - Engstler BMW
__. Gabriele Tarquini - Honda

Galleria fotografica correlata

Altre notizie della categoria

  • Tarquini ambasciatore Hyundai Italia 29/11/2018 » WTCC
  • Hyundai i30 N TCR conquista il WTCR: Gabriele Tarquini nuovo campione del mondo 19/11/2018 » WTCC
  • 6h Roma, Gara: vittoria Mercedes in salsa Svizzera 12/11/2018 » 6h Roma

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...

Ultime foto inserite

  • Imola Classic
  • DTM - Misano, Italia
  • GT Italiano - Mugello, Italia
  • Ferrari Challenge Europe - Mugello, Italia
  • World Final Lamborghini - Imola, Italia
  • 6h Roma - Vallelunga, Italia
  • Finali Mondiali Ferrari - Mugello, Italia
  • Campionato Italiano GT - Mugello, Italia