Jerez, Gara 1: Laverty vince e dà spettacolo con Melandri, Sykes è campione!

20/10/2013 » Superbike Redazione
Ci ha provato fino all'ultimo, Eugene Laverty, a tenere aperto il mondiale con l'obiettivo di rimandare quantomeno a Gara 2 i festeggiamenti di Tom Sykes che però, completando il podio del primo round di Jerez ha vinto matematicamente il suo primo titolo Superbike.

Laverty ha condotto una gara magistrale infastidito dal solo Marco Melandri che nel finale sembrava averne di più. Ad un giro dalla bandiera a scacchi l'italiano ha deciso di attaccarlo con un sorpasso abbastanza duro sull'irlandese che però non è rimasto a guardare.

All'ultima curva, infatti, Laverty si è ripreso la posizione con gli interessi, con uno spettacolare sorpasso all'esterno su Melandri che a quel punto non ha potuto replicare tagliando quindi il traguardo alle sue spalle.

Una bella rivincita per il pilota irlandese che il prossimo anno dovrà cedere la sua moto proprio a Melandri visto che l'Aprilia ha preferito non rinnovargli il contratto per non lasciarsi scappare l'italiano rimasto a piedi dopo l'annuncio del ritiro da parte della BMW.

Festeggiamenti di Laverty a parte, il pilota sicuramente più sorridente è stato Sykes, finalmente campione del mondo dopo avere mancato la vittoria finale nella passata stagione per soli 0,5 punti!

Fuori dal podio troviamo l'altro alfiere di casa Aprilia, il francese Sylvain Guintoli, seguito a distanza dallo spagnolo Toni Elias. Sesto sul traguardo Davide Giugliano davanti alla seconda BMW guidata da Chaz Davies. Leon Camier, poco più distante, ha chiuso alle loro spalle precedendo le moto di Xavi Fores e Mark Aitchison.

L'unico ritiro della gara è stato quello di Leon Haslam, costretto a rientrare ai box per un problema tecnico sulla sua Honda.

Con entrambi i titoli già assegnati, e le menti dei piloti ormai libere da strategie, non ci rimane che attendere Gara 2 con la speranza che l'ultimo round della stagione 2013 si chiuda nel migliore dei modi, con tante e avvicenti nuove bagarre.

La classifica della gara:

01. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) - 36'00"919
02. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) - +0"218
03. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) - +6"681
04. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) - +9"327
05. Toni Elias (Red Devils Roma) - +20"446
06. Davide Giugliano (Althea Racing) - +27"633
07. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) - +28"621
08. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) - +29"548
09. Xavi Fores (Team Ducati Alstare) - +29"964
10. Mark Aitchison (Team Pedercini) - +36"981
11. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) - +37"008
12. Sylvain Barrier (BMW Motorrad GoldBet SBK) - +43"179
13. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) - +47"260
14. Max Neukirchner (MR-Racing) - +52"154
15. Lorenzo Lanzi (Mesaroli Transports A.S.) - +52"912
16. Federico Sandi (Team Pedercini) - +54"414
17. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) - +1'02"109
18. Broc Parkes (Monster Energy Yamaha - Yart) - +1'02"568
19. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) - +6 giri
-- ritirati --
__. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike)

Altre notizie della categoria

  • Vallelunga, Gara 2: Vittoria #51 per Pirro, Bartolini e Stirpe campioni! 10/10/2021 » CIV
  • Vallelunga, Gara 1: Vannucci e Fernandez campioni 2021! 09/10/2021 » CIV
  • Misano, Gara 2: Impresa di Pirro in SBK 01/08/2021 » CIV

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...