Phillip Island, Libere 3: Pedrosa detta il ritmo e Marquez cade ancora

19/10/2013 » MotoGP Redazione
Dani Pedrosa torna a farsi sotto nella terza ed ultima sessione libere valida per la classifica combinata che garantisce l'accesso diretto alle Q2 per i primi 10 piloti.

Il pilota del Repsol Honda Team ha praticamente annullato il distacco che lo separava dal rivale Jorge Lorenzo che comunque, nonostante il quinto tempo ottenuto questa mattina, detiene attualmente il giro più veloce del week-end in 1'28"961.

Alle spalle di Pedrosa, in seconda posizione, troviamo Marc Marquez, anche oggi protagonista di un'altra caduta fortunatamente senza conseguenze per lui. Bene anche Valentino Rossi che sul circuito australiano sembra trovarsi a proprio agio girando a poco più di un decimo dal leader.

Stesso identico tempo dell'italiano per Alvaro Bautista che nella classifica odierna ha chiuso in quarta posizione davanti a Lorenzo.

Più staccato troviamo Bradley Smith con la prima delle due M1 marchiate "Monster". Dietro di lui c'è Nicky Hayden, ancora una volta primo tra i ducatisti a Phillip Island.

Solo ottavo, invece, Cal Crutchlow, seguito da Colin Edwards e da Randy De Puniet.

In difficoltà, infine, Andrea Dovizioso ed Andrea Iannone con le altre GP13. Entrambi i piloti dovranno infatti sudarsi un posto nelle Q2 partecipando alla prima eliminatoria delle Q1.

La classifica dei tempi:

01. Dani PEDROSA - Repsol Honda Team - 1'29"074
02. Marc MARQUEZ - Repsol Honda Team - 1'29"122 - +0"048
03. Valentino ROSSI - Yamaha Factory Racing - 1'29"192 - +0"118
04. Alvaro BAUTISTA - GO&FUN Honda Gresini - 1'29"192 - +0"118
05. Jorge LORENZO - Yamaha Factory Racing - 1'29"235 - +0"161
06. Bradley SMITH - Monster Yamaha Tech 3 - 1'29"652 - +0"578
07. Nicky HAYDEN - Ducati Team - 1'29"691 - +0"617
08. Cal CRUTCHLOW - Monster Yamaha Tech 3 - 1'29"731 - +0"657
09. Colin EDWARDS - NGM Mobile Forward Racing - 1'29"827 - +0"753
10. Randy DE PUNIET - Power Electronics Aspar - 1'29"971 - +0"897
11. Aleix ESPARGARO - Power Electronics Aspar - 1'30"104 - +1"030
12. Andrea DOVIZIOSO - Ducati Team - 1'30"312 - +1"238
13. Andrea IANNONE - Energy T.I. Pramac Racing - 1'30"524 - +1"450
14. Hector BARBERA - Avintia Blusens - 1'30"701 - +1"627
15. Danilo PETRUCCI - Came IodaRacing Project - 1'30"750 - +1"676
16. Claudio CORTI - NGM Mobile Forward Racing - 1'30"909 - +1"835
17. Yonny HERNANDEZ - Ignite Pramac Racing - 1'31"152 - +2"078
18. Hiroshi AOYAMA - Avintia Blusens - 1'31"182 - +2"108
19. Luca SCASSA - Cardion AB Motoracing - 1'31"661 - +2"587
20. Bryan STARING - GO&FUN Honda Gresini - 1'31"858 - +2"784
21. Lukas PESEK - Came IodaRacing Project - 1'32"074 - +3"000
22. Michael LAVERTY - Paul Bird Motorsport - 1'32"314 - +3"240
23. Damian CUDLIN - Paul Bird Motorsport - 1'33"324 - +4"250

Altre notizie della categoria

  • Valencia, Gara: Dovizioso vince sull'acqua 19/11/2018 » MotoGP
  • Gp Australia: Viñales e Yamaha, il trionfo che segna il ritorno 29/10/2018 » MotoGP
  • Giappone, Gara: Marquez passa al livello 7 22/10/2018 » MotoGP

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...