Motegi, Gara: Lorenzo festeggia la vittoria, Marquez il secondo titolo in MotoGP

12/10/2014 » MotoGP Redazione
Per il secondo anno consecutivo, Jorge Lorenzo festeggia la vittoria sul gradino più alto del podio di Motegi, bissando il successo conquistato ad Aragon nell'ultimo Gran Premio.

Il pilota maiorchino, che ha preceduto sul traguardo Marc Marquez, confermatosi campione del mondo con ben 3 gare d'anticipo, si trova dunque adesso a soli 3 punti da Lorenzo e Pedrosa nella classifica generale valida, a questo punto, solo per gli ultimi 2 piazzamenti del podio iridato.



Allo start il migliore è stato Valentino Rossi che ha subito bruciato il poleman Andrea Dovizioso, seguito a ruota dal compagno di squadra Lorenzo. Bene anche Iannone, subito dietro al pilota Ducati ufficiale.

Mentre Crutchlow esce subito di scena per colpa di una scivolata, Marquez al secondo giro supera Iannone, con Lorenzo che intanto inizia a pressare Rossi per poi passarlo al quarto giro.

Marquez, che qui a Motegi sa di potere archiviare con largo anticipo il campionato 2014, mette a freno la sua solita foga ed impiega circa 8 giri prima di superare la Ducati di Dovizioso e mettersi all'inseguimento delle due Yamaha Factory. Bella la lotta tra lo spagnolo e Rossi che si è conclusa a 9 giri dalla bandiera a scacchi quando Marquez è riuscito a scavalcare Rossi guadagnando la seconda posizione ed i punti necessari a laurearsi campione del mondo per la seconda volta consecutiva nella classe MotoGP.

Lorenzo, nel frattempo, festeggia al termine di una gara impeccabile, mentre Rossi completa il podio seguito da Dani Pedrosa, leggermente più staccato.

Quinto Andrea Dovizioso, come sempre un pò in difficoltà nella seconda parte di gara, davanti alla Ducati del futuro compagno di squadra Andrea Iannone, seguito a sua volta da Stefan Bradl, Pol Espargaro, Bradley Smith ed Alvaro Bautista.

La classifica della gara:

01. Jorge LORENZO - Movistar Yamaha MotoGP - 42'21"259
02. Marc MARQUEZ - Repsol Honda Team - +1"638
03. Valentino ROSSI - Movistar Yamaha MotoGP - +2"602
04. Dani PEDROSA - Repsol Honda Team - +3"157
05. Andrea DOVIZIOSO - Ducati Team - +14"353
06. Andrea IANNONE - Pramac Racing - +16"653
07. Stefan BRADL - LCR Honda MotoGP - +19"531
08. Pol ESPARGARO - Monster Yamaha Tech 3 - +19"815
09. Bradley SMITH - Monster Yamaha Tech 3 - +23"575
10. Alvaro BAUTISTA - GO&FUN Honda Gresini - +35"687
11. Aleix ESPARGARO - NGM Forward Racing - +40"668
12. Katsuyuki NAKASUGA - YAMALUBE Racing Team with YSP - +51"027
13. Hiroshi AOYAMA - Drive M7 Aspar - +51"093
14. Nicky HAYDEN - Drive M7 Aspar - +55"792
15. Hector BARBERA - Avintia Racing - +59"089
16. Scott REDDING - GO&FUN Honda Gresini - +59"508
17. Alex DE ANGELIS - NGM Forward Racing - +1'16"547
18. Michael LAVERTY - Paul Bird Motorsport - +1'28"021
19. Mike DI MEGLIO - Avintia Racing - +1'29"470
20. Broc PARKES - Paul Bird Motorsport - +1'33"253
-- ritirati --
__. Yonny HERNANDEZ - Energy T.I. Pramac Racing
__. Karel ABRAHAM - Cardion AB Motoracing
__. Danilo PETRUCCI - Octo IodaRacing Team
__. Cal CRUTCHLOW - Ducati Team

Altre notizie della categoria

  • Valencia, Gara: Dovizioso vince sull'acqua 19/11/2018 » MotoGP
  • Gp Australia: Viñales e Yamaha, il trionfo che segna il ritorno 29/10/2018 » MotoGP
  • Giappone, Gara: Marquez passa al livello 7 22/10/2018 » MotoGP

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...