Silverstone, Gara 2: Loris Baz centra il secondo successo in carriera

04/08/2013 » Superbike Redazione
Nello stesso circuito dove un anno fa ha ottenuto la prima vittoria in Superbike, Loris Baz ha rifatto oggi in bis in una Gara 2 che lo ha visto grande protagonista (come in Gara 1 del resto).

Il pilota della Kawasaki ha gestito questa volta la sua corsa in maniera differente rispetto alla manches precedente, iniziando a spingere seriamente nel finale dopo una bella lotta con Laverty e Davies prima che quest'ultimo fosse poi costretto al ritiro a causa della rottura del motore della sua BMW.

Baz però non ha avuto vita facile, tant'è che fino all'ultimo si è dovuto difendere a denti stretti da un velocissimo Jules Cluzel, protagonista di una caduta alla Stowe ad un giro dal termine, seguito poco dopo anche da Leon Haslam che, nell'impatto causato da un brutto high-side, si è fatto male alla gamba destra.

Con la pioggia ormai più insistente, la Direzione Gara ha quindi deciso di interrompere la corsa prendendo per buona la classifica del giro precedente. Con il nuovo regolamento, i piloti incidentati possono rientrare nella classifica finale solo se riescono a rientrare in pista entro i termini stabiliti. Fortunatamente questo è il caso di Cluzel che riesce così a conquistare il primo podio in carriera nel Mondiale Superbike, precedendo di soli 2 decimi l'Aprilia di Eugene Laverty.

Fuori dal podio il vincitore di Gara 1, Jonathan Rea, quarto nella classifica finale davanti alla Suzuki di Leon Camier ed all'altra Aprilia ufficiale guidata dal francese Sylvain Guintoli che, grazie al settimo posto del rivale Sykes, continua ad incrementare il proprio vantaggio in classifica portandolo a 13 punti.

Nella Top-10 troviamo infine anche Ayrton Badovini, Marco Melandri e Carlos Checa, con Michel Fabrizio subito alle loro spalle.

La classifica della gara:

01. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) - 33'46"622
02. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) - +0"609
03. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) - +0"869
04. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) - +2"145
05. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) - +2"229
06. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) - +2"374
07. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) - +5"791
08. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) - +20"126
09. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) - +20"209
10. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) - +20"629
11. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) - +20"769
12. Max Neukirchner (MR-Racing) - +21"407
13. Federico Sandi (Team Pedercini) - +45"015
14. Mark Aitchison (Team Pedercini) - +45"938
15. Davide Giugliano (Althea Racing) - +46"036
16. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) - +1'22"207
-- ritirati --
__. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike)
__. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK)

Altre notizie della categoria

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...