Misano, Gara 1: Prima vittoria in SBK per Luca Vitali

02/04/2022 » CIV CIV.tv (Foto: Bonora Agency)
Colpi di scena e spettacolo in pista. Con grandi ospiti ed eventi ad arricchire la giornata. Il round XLMoto a Misano ha visto in mattinata la presentazione del progetto CIV Green, nel quale sono intervenuti il Presidente FMI Giovanni Copioli insieme ad altri rappresentati federali e del circuito, autorità istituzionali e importanti rappresentati dei Carabinieri. Ospiti d'eccezione sono stati invece il campione Sbk Troy Bayliss e suo figlio Oli.

In pista, Luca Vitali ha conquistato la sua prima vittoria al CIV SBK, in una gara caratterizzata da emozioni a non finire. Il pilota Honda Scuderia Improve - Firenze Motor ha festeggiato così nel migliore dei modi la laurea in Economia recentemente ottenuta. Colpi di scena fin dai primi giri, con la corsa partita con condizioni di asciutto e Pasini (Keope Motor Team Yamaha) e Mantovani (Broncos Racing Team Ducati) out entrambi nei primi giri per una caduta. A quel punto Michele Pirro prendeva la testa della gara, salvo poi incappare in una caduta che lo costringeva nelle ultime posizioni. Alessandro Delbianco (Aprilia Nuova M2 Racing) andava in testa, mettendo margine tra se e i suoi inseguitori. A pochi giri dal termine cominciavano a cadere le prime gocce d'acqua sulla pista, con Delbianco fuori anche lui per una scivolata. La battaglia per la prima vittoria 2022 era quindi tra Vitali, Canepa (Keope Motor Team Yamaha) e Zanetti (Broncos Racing Team Ducati). Ad un giro dal termine la gara veniva interrotta con bandiera rossa a causa della pioggia. Classifica aggiornata al giro precedente con Vitali primo, Zanetti secondo e Canepa terzo, bravo a tornare in gara dopo essere stato vittima di un contatto nei primi giri che gli aveva fatto perdere terreno. Podio SBK con tre case diverse, Honda, Ducati e Yamaha. Pirro ha chiuso dodicesimo.

Testa a testa in Moto3, in una gara dichiarata bagnata. Biagio Miceli (Gresini Racing) e Cesare Tiezzi (AC Racing Team BeOn) sono stati autori di una gran bagarre, fatta di sorpassi e controsorpassi, conclusasi solo al fotofinish. Per soli 13 centesimi è stato Tiezzi, pilota Pata Talento azzurro FMI a trionfare. Dietro di loro gran rimonta di Alberto Ferrandez Beneite. Il pilota Gp Project 2 WP Factory Racing 2WheelsPoliTo è stato costretto a partire dalla pit lane a causa di un problema sulla moto avvenuto sulla griglia di partenza. Scattata la gara però il campione in carica della Premoto3 ha messo in mostra un gran ritmo, rimontando fino al terzo gradino del podio.

Gara asciutta in 600, che ha inaugurato la novità della doppia classifica, la Supersport Ng, con moto in configurazione mondiale che seguiranno lo stesso regolamento iridato, e la 600 CIV, formata da moto con la consueta configurazione. Nella Ng la vittoria è andata a Stefano Valtulini (Gomma Racing Yamaha), autore di un incredibile ultimo giro nel quale è riuscito ad avere la meglio su Nicholas Spinelli (Barni Spark Racing Team Ducati), battendolo per soli 45 centesimi. Terzo gradino del podio per il pluricampione italiano Massimo Roccoli (Promo Driver Organization Yamaha). Nella 600CIV a conquistare la vittoria è stato Kevin Zannoni (Team Rosso e Nero Yamaha, 5° in gara) davanti a Marco Bussolotti (Axon-Seven Team Yamaha, 9° in gara) e ad Armando Pontone (Bike e Motor Racing Team Yamaha, 13° in gara).

Gran bagarre in Premoto3, con i primi sei piloti racchiusi in sei decimi. A trionfare al fotofinish è stato il pilota Pata Talento Azzurro Leonardo Zanni (AC Racing Team Brevo) bravo ad avere la meglio su Luca Agostinelli (M&M Technical Team) con Lorenzo Cavalletto (We Race-SM POS Corse Brevo) a chiudere il podio. Il tutto in una categoria in cui è stato innalzato il limite di età minimo per partecipare, fissato ora a 13 anni, con l'inserimento di un'età massima: 16 anni.

Nuova stagione ma stessa musica in SS300. A conquistare la vittoria è stato il poleman e campione in carica Matteo Vannucci. L'alfiere AG Motorsport Italia Yamaha è riuscito a dare un distacco di quasi due secondi ai suoi avversari. Dietro di lui la seconda posizione è stata conquistata da Emanuele Vocino (Prodina Racing Kawasaki) con Filippo Rovelli (Gekobike Factory Yamaha) sul terzo gradino del podio nonostante una penalità di tre secondi per track limit.

EVENTI - Il round XLmoto è stato teatro della presentazione di CIV Green, il progetto di compensazione ambientale delle emissioni di CO2. Nel 2021 alcuni tecnici FMI, con la supervisione degli specialisti ISPRA, hanno determinato le emissioni di CO2 delle sei prove del CIV 2021, stabilendo poi la quantità di alberi da piantare per compensarle. Attività che non è rimasta su carta ma è stata concretamente realizzata. Lo scorso 21 marzo infatti sono stati piantati a Misano circa 60 alberi grazie anche al supporto del Comune di Misano, del Reparto Carabinieri Biodiversità di Pieve Santo Stefano, fornitore degli alberi, e della GEAT, società che cura il verde a Misano. Il progetto CIV Green, coordinato dalla Commissione Ambiente e dal Comitato Italiano Velocità FMI con il supporto dei Delegati Ambientali FMI e dei Comitati Regionali, ha visto anche il coinvolgimento dei rispettivi autodromi sede del CIV. Durante la presentazione, sono intervenuti il Presidente FMI Giovanni Copioli, il Coordinatore della Commissione ambiente Giancarlo Strani, il Coordinatore della velocità FMI Simone Folgori. Accanto a loro presenti anche il Generale dei Carabinieri Fabrizio Mari, il Colonnello dei Carabinieri Veracini, l'assessore all'ambiente del Comune di Misano Nicola Schivardi e Andrea Albani, Managing Director MWC. Considerato l'impegno per il continuo miglioramento della sostenibilità del motociclismo FMI, è stato anche deciso di avviare la certificazione del CIV secondo la ISO 20121:2013, relativa alla sostenibilità ambientale dei grandi eventi. Cosa che farà del CIV il primo campionato motociclistico al mondo con certificazione di sostenibilità.

Giovanni Copioli, Presidente FMI
"Come FMI teniamo moltissimo al rispetto dell'ambiente e il progetto CIV Green ne è la testimonianza. Lo abbiamo sviluppato lo scorso anno grazie alla Commissione ambiente, creata nel 2017. Un lavoro, quello legato alle tematiche ambientali, che abbiamo realizzato anche attraverso il protocollo stipulato con il Corpo forestale prima e con i Carabinieri poi. In virtù del quale, uno degli obiettivo che stiamo consolidando è quello legato alla formazione dei Carabinieri motociclisti, svolta appunto dalla FMI. A testimonianza del nostro impegno come istituzione. Non posso quindi che ringraziare tutte le autorità presenti oggi e tutti coloro che grazie al loro impegno hanno realizzato il progetto CIV Green. Un ringraziamento particolare per quanto fatto va al Generale Mari"

Galleria fotografica correlata

Altre notizie della categoria

  • Vallelunga, Gara 2: Doppiette per Pirro, Carraro, Roccoli e Bussolotti 08/05/2022 » CIV
  • Vallelunga, Gara 1: Dominano Pirro e Carraro 07/05/2022 » CIV
  • Misano, Gara 2: Michele Pirro torna alla vittoria 03/04/2022 » CIV

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...