GP Russia, Libere 2: Hamilton fa il vuoto davanti a Magnussen

10/10/2014 » Formula 1 Matteo Lupi - ( twitt: @japanpower81 )
Giusto il tempo di prendere confidenza con il tracciato poi Lewis Hamilton ha messo in chiaro che non intende lasciare nulla al caso nella sua rincorsa al titolo mondiale. Il britannico della Mercedes ha demolito il tempo ottenuto da Rosberg nei primi 90 minuti relegando il più diretto degli inseguitori, Magnussen, ad oltre otto decimi di distacco. Il danese ha dimostrato un ottimo affiatamento con la sua Mclaren riproponendo una condizione simile a quella del debutto di Melbourne: quando non serve esperienza (vettura o tracciato nuovi per tutti) il giovane figlio d'arte è in grado di giocarsela con i migliori.

Fernando Alonso ha guadagnato una posizione rispetto a stamattina subendo comunque un ritardo vicino al secondo. La sua F14 T sembra marciare in modo molto più regolare rispetto alla gemella affidata a Raikkonen che, dopo il problema ai freni patito nel primo turno, è rimasta ai box per quasi 45 minuti prima di prendere la via della pista. Il finlandese ha chiuso dunque con l'undicesimo tempo alle spalle della Toro Rosso di Vergne, ultimo del trio bibitaro composto da Kvyat e Vettel accreditati rispettivamente dell'ottavo e nono riscontro.

Le power unit Mercedes hanno comunque recitato la parte del leone conquistando le restanti posizioni della top ten con Rosberg (4°), Bottas (5°), Button (6°) e Massa (7°). Il tedesco della Mercedes non è riuscito ad esprimersi ai livelli di stamattina percorrendo comunque il maggior numero di tornate della giornata. Williams e Mclaren sembrano quindi essere in grado di giocarsi un piazzamento sul podio, forti di un ritmo eccellente sul passo gara.

La sessione è stata caratterizzata da una bandiera rossa nel finale quando Ricciardo è rimasto fermo lungo il tracciato per un problema al motore, evento che non gli costerà alcuna penalizzazione dato che era previsto, secondo il computo del team, l'impiego nella sola giornata di oggi.


Classifica


1. Lewis Hamilton - Mercedes AMG Petronas - 1:39.630
2. Kevin Magnussen - McLaren Mercedes - 1:40.494 - +0.864
3. Fernando Alonso - Scuderia Ferrari - 1:40.504 - +0.874
4. Nico Rosberg - Mercedes AMG Petronas - 1:40.542 - +0.912
5. Valtteri Bottas - Williams Martini Racing - 1:40.573 - +0.943
6. Jenson Button - McLaren Mercedes - 1:40.718 - +1.088
7. Felipe Massa - Williams Martini Racing - 1:40.731 - +1.101
8. Daniil Kvyat - Scuderia Toro Rosso - 1:41.108 - +1.478
9. Sebastian Vettel - Infiniti Red Bull Racing - 1:41.396 - +1.766
10. Jean-Eric Vergne - Scuderia Toro Rosso - 1:41.531 - +1.901
11. Kimi Raikkonen - Scuderia Ferrari - 1:41.630 - +2.000
12. Nico Hulkenberg - Sahara Force India - 1:41.677 - +2.047
13. Daniel Ricciardo - Infiniti Red Bull Racing - 1:42.061 - +2.431
14. Sergio Perez - Sahara Force India - 1:42.090 - +2.460
15. Adrian Sutil - Sauber-Ferrari - 1:42.233 - +2.603
16. Romain Grosjean - Lotus-Renault - 1:42.892 - +3.262
17. Pastor Maldonado - Lotus-Renault - 1:42.905 - +3.275
18. Esteban Gutierrez - Sauber-Ferrari - 1:43.055 - +3.425
19. Marcus Ericsson - Caterham - 1:44.135 - +4.505
20. Max Chilton - Marussia-Ferrari - 1:44.530 - +4.900
21. Kamui Kobayashi - Caterham - 1:44.952 - +5.322

Altre notizie della categoria

  • Singapore, Gara: finalmente Vettel, doppietta Ferrari! 23/09/2019 » Formula 1
  • Monza, Gara: Leclerc entra nel mito 09/09/2019 » Formula 1
  • Belgio, Gara: vittoria di Lecler dedicata all'amico Hubert 02/09/2019 » Formula 1

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...

Ultime foto inserite

  • Festa Ferrari 1000 GP a Firenze
  • Ferrari F1 Clienti - Mugello, Italia
  • Ayrton Day - Imola, Italia
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • GP Italia, Monza
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • Esibizione Ferrari al Motor Show di Bologna
  • Salone 70 Anni di Ferrari al Mugello