Rob Huff conquista il Titolo a Macao con un finale thrilling

18/11/2012 » WTCC Matteo Lupi
E' stato un finale di stagione folle quello che sul circuito di Macao ha consegnato il titolo mondiale del WTCC a Rob Huff. Il britannico ha conquistato l'iride meritatamente forte di un vantaggio accumulato nel corso dei weekend precedenti, ma ha seriamente rischiato di mandare tutto all'aria con un incidente nel corso di gara 1 ed una condotta garibaldina nel corso di gara 2.

Ad Huff sarebbe bastato un piazzamento a podio, compito decisamente alla sua portata viste le qualità della sua Chevrolet Cruze ma, come è risaputo, i tatticismi non sono il suo forte e il weekend dell'ex protettorato portoghese non ha fatto che confermarlo.

Nel corso della prima gara, quando era comodamente in scia ad Yvan Muller, ha tentato un attacco alla Lisboa mettendo in atto un sorpasso pazzesco, ma poche curve più avanti ha ignominosamente finito la sua corsa contro le protezioni consegnado il successo al compagno di squadra e rimettendo tutto in discussione.

Grazie al lavoro dei tecnici della RML Motorsport, Huffy ha potuto comunque prendere il via in gara 2 partendo dalla nona piazza e con la complicità di alcuni contatti tra vetture che lo precedevano è riuscito a sopravanzare Muller chiudendo alle spalle dell'altro compagno, Alain Menu, ottenendo i punti necessari a fregiarsi del titolo di campione.

Il weekend di Macao ha regalato anche il primo podio alla Honda Civic di Tiago Monteiro che ha festeggiato dopo sole tre uscite nel Mondiale Turismo, candidandosi a sicura protagonista per il prossimo anno.

Il titolo Indipendenti è finito nelle mani di Norbert Michelisz: nonostante un doppio ritiro il pilota ungherese ha mantenuto il vantaggio su Pepe Oriola e Stefano d'Aste a loro volta autori di un duplice "0" in casella.

La classifica di Gara 1:

01. Yvan Muller - Chevrolet - 23'08"977
02. Alain Menu - Chevrolet - +0"915
03. Tiago Monteiro - Honda - +1"297
04. Gabriele Tarquini - Lukoil SEAT - +1"967
05. Darryl O'Young - Bamboo Chevrolet - +11"519
06. Tom Coronel - ROAL BMW - +55"136
07. Franz Engstler - Engstler BMW - +1'04"037
08. Fredy Barth - SUNRED SEAT - +1'09"730
09. Alex MacDowall - Bamboo Chevrolet - +1'16"524
10. Tom Boardman - Special Tuning SEAT - +1'22"194
11. Aleksei Dudukalo - Lukoil SEAT - +1'22"372
12. James Nash - Arena Ford - +1'23"053
13. Tom Chilton - Arena Ford - +1'25"822
14. Fernando Monje - Tuenti SEAT - +1'29"347
15. Andre Couto - Tuenti SEAT - +2'12"605
16. Henry Ho - Five Auto BMW - +2'19"429
17. Jo Rosa Merzsei - Engstler BMW - +3'23"533

La classifica di Gara 2:

01. Alain Menu - Chevrolet - 35'36"096
02. Rob Huff - Chevrolet - +0"320
03. Yvan Muller - Chevrolet - +0"889
04. Tiago Monteiro - Honda - +9"015
05. Darryl O'Young - Bamboo Chevrolet - +9"786
06. Franz Engstler - Engstler BMW - +10"127
07. Aleksei Dudukalo - Lukoil SEAT - +11"024
08. Fredy Barth - SUNRED SEAT - +11"399
09. Tom Boardman - Special Tuning SEAT - +11"582
10. Fernando Monje - Tuenti SEAT - +11"900
11. Andre Couto - Tuenti SEAT - +12"412
12. James Nash - Arena Ford - +20"496
13. Jo Rosa Merzsei - Engstler BMW - +20"883
14. Filipe de Souza - China Dragon Chevrolet - +21"920
15. Celio Alves Dias - China Dragon Chevrolet - +22"760
16. Ka Lok Mak - RPM BMW - +24"741
17. Kin Veng Ng - China Dragon Chevrolet - +25"589
18. Eurico de Jesus - Five Auto Honda - +26"243

La classifica piloti:

01. Robert Huff - 413 punti
02. Alain Menu - 401 punti
03. Yvan Muller - 393 punti
04. Gabriele Tarquini - 252 punti
05. Tom Coronel - 207 punti
06. Norbert Michelisz - 155 punti
07. Stefano D'Aste - 144 punti
08. Pepe Oriola - 131 punti
09. Tiago Monteiro - 95 punti
10. Mehdi Bennani - 68 punti
11. Alex MacDowall - 68 punti
12. Franz Engstler - 64 punti
13. Alberto Cerqui - 45 punti
14. Darryl O'Young - 37 punti
15. Aleksei Dudukalo - 33 punti
16. Michel Nykjær - 20 punti
17. Tom Boardman - 16 punti
18. Colin Turkington - 15 punti
19. Rickard Rydell - 14 punti
20. James Nash - 12 punti
21. Fredy Barth - 8 punti
22. Tom Chilton - 7 punti
23. Gábor Wéber - 3 punti
24. Fernando Monje - 2 punti
25. Charles Ng - 1 punto

La classifica costruttori:

01. Chevrolet - 1025 punti
02. BMW - 650 punti
03. SEAT - 617 punti

Altre notizie della categoria

  • Tarquini ambasciatore Hyundai Italia 29/11/2018 » WTCC
  • Hyundai i30 N TCR conquista il WTCR: Gabriele Tarquini nuovo campione del mondo 19/11/2018 » WTCC
  • 6h Roma, Gara: vittoria Mercedes in salsa Svizzera 12/11/2018 » 6h Roma

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...

Ultime foto inserite

  • Imola Classic
  • DTM - Misano, Italia
  • GT Italiano - Mugello, Italia
  • Ferrari Challenge Europe - Mugello, Italia
  • World Final Lamborghini - Imola, Italia
  • 6h Roma - Vallelunga, Italia
  • Finali Mondiali Ferrari - Mugello, Italia
  • Campionato Italiano GT - Mugello, Italia