Mugello: Un grandissimo Petrucci conquista il suo primo successo in MotoGP

02/06/2019 » MotoGP
MotoGP.com (Foto: Bonora Agency)
Danilo Petrucci vince la sua prima gara nella classe regina al termine di un duello eterno ed entusiasmante con Marc Marquez ed il compagno di squadra Andrea Dovizioso, alla sua gara numero 300.
Il primato iridato non cambia ma il campionato adesso ha uno sfidante in più, il numero 9.

Giornata nera, invece, per Valentino Rossi che, partito dal basso della griglia di partenza, ha perso diverse posizioni a seguito di un'escursione fuori pista prima di ritirarsi per una caduta.

Davanti a tutti è scattato ancora una volta Marc Marquez. Il campione del mondo ha dettato il passo per alcuni passaggi ma lo squadrone Ducati era fermamente deciso a mettersi tra lui e la vittoria. La gara è stata bellissima ed emozionante con i due ducatisti ufficiali a duellare con lo spagnolo.
La lotta per la vittoria ha visto tra i protagonisti anche Alex Rins, Jack Miller e Pecco Bagnaia, con questi ultimi due che però non sono riusciti a vedere la bandiera a scacchi finendo a terra rispettivamente a 8 e 12 giri dal termine.

Una volta usciti di scena i ducatisti satellite a causa di una caduta, la vittoria si è decisa tra i tre rivali alle ultime curve quando tra Marquez e Dovizioso ci sono state scintille e Petrucci ne ha approfittato per entrare nella breccia aperta alla Bucine dai duellanti.

Quinto posto per Takaaki Nakagami, al suo miglior risultato in gara. Poi Maverick Viaales, risultato il miglior pilota di Iwata data l'uscita di scena di Rossi e la prova in picchiata dei due satellite.

I due portacolori Petronas Yamaha SRT, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, hanno iniziato la gara dalla seconda e quarta casella, ma in partenza si sono disturbati a vicenda perdendo il contatto con i primi. Per l'italiano, una caduta alla curva 15 mette fine alla prova casalinga mentre per il numero 20, protagonista del GP, la domenica non è stata bella come il sabato, chiudendo all'ottavo posto.

Settima posizione, infine, per Michele Pirro ed ingresso in zona punti per Andrea Iannone (15esimo). 13esimo Jorge Lorenzo.

La classifica della gara:

01. Danilo PETRUCCI - Mission Winnow Ducati - 41'33"794
02. Marc MARQUEZ - Repsol Honda Team - +0"043
03. Andrea DOVIZIOSO - Mission Winnow Ducati - +0"338
04. Alex RINS - Team SUZUKI ECSTAR - +0"535
05. Takaaki NAKAGAMI - LCR Honda IDEMITSU - +6"535
06. Maverick VINALES - Monster Energy Yamaha MotoGP - +7"481
07. Michele PIRRO - Mission Winnow Ducati - +13"288
08. Cal CRUTCHLOW - LCR Honda CASTROL - +13"937
09. Pol ESPARGARO - Red Bull KTM Factory Racing - +16"533
10. Fabio QUARTARARO - Petronas Yamaha SRT - +17"994
11. Aleix ESPARGARO - Aprilia Racing Team Gresini - +20"523
12. Joan MIR - Team SUZUKI ECSTAR - +20"544
13. Jorge LORENZO - Repsol Honda Team - +20"813
14. Karel ABRAHAM - Reale Avintia Racing - +27"298
15. Andrea IANNONE - Aprilia Racing Team Gresini - +28"051
16. Miguel OLIVEIRA - Red Bull KTM Tech 3 - +30"101
17. Johann ZARCO - Red Bull KTM Factory Racing - +41"857

Ritirati:
__. Jack MILLER - Pramac Racing
__. Francesco BAGNAIA - Pramac Racing
__. Hafizh SYAHRIN - Red Bull KTM Tech 3
__. Valentino ROSSI - Monster Energy Yamaha MotoGP
__. Franco MORBIDELLI - Petronas Yamaha SRT
__. Tito RABAT - Reale Avintia Racing