Vallelunga: Bastianelli, Bernardi, Savadori, Zannoni e Lolli i nuovi Campioni

18/10/2020 » CIV CIV.TV (Foto: Bonora Agency)
Emozioni a non finire nell'ultimo round dell'ELF CIV 2020, a cominciare dal finale thrilling in Moto3. La vittoria, la prima per lui in questo 2020 è andata ad Elia Bartolini (KTM RMU VR46 Riders Academy), con Ferrandez Gonzales Adrian secondo e Matteo Patacca (Protech Racing Team) a chiudere il podio. Proprio all'ultima curva l'episodio che decide la gara e il campionato.

Vicente Perez Selfa (RGR TM Racing Factory Team) e Alberto Surra (Team Minimoto) sono in bagarre per giocarsi la vittoria, con il pilota KTM che, tentando il sorpasso decisivo perde l'anteriore e trascina con sé Perez Selfa nella caduta. A gioire è quindi Kevin Zannoni (Junior Team Total Gresini), che grazie al sesto posto finale si laurea Campione ELF CIV Moto 3 2020. Secondo titolo italiano per Zannoni, dopo quello conquistato nel 2018, in un'annata che lo ha visto vincere 4 volte. Zannoni bravo a stringere i denti nelle ultime due gare di Vallelunga dove ha corso non al meglio fisicamente a causa di un infortunio rimediato nel turno di qualifica. La classifica finale vede Zannoni in testa con 145 punti, davanti a Surra con 133 punti e Perez Selfa 130 punti Tra i costruttori vince KTM con 158 punti seguita da TM con 154 punti e Honda a 151 punti.

Passerella trionfale per Lorenzo Savadori in SBK. Il neo Campione ELF CIV SBK 2020 (Aprilia Nuova M2 Racing) ha condotto la gara in testa dall'inizio alla fine, realizzando il nuovo best lap della categoria a Vallelunga (1'36.084) e andando a vincere con un distacco di 20 secondi. Bagarre alle sue spalle per le altre posizioni di vertice, con il secondo posto per Alessandro Delbianco (BMW DMR Racing) e Lorenzo Gabellini che porta la Honda del Team Althea sul terzo gradino del podio. La classifica finale vede quindi Savadori in testa con 190punti, Cavalieri secondo con 109 punti e Gabellini terzo con 99 punti Assenti dalle gare i piloti del Team Barni a causa della decisione del team di rinunciare alla gara, con la FMI che ha emesso una precisazione in risposta al comunicato di Barni al riguardo (clicca qui per il comunicato FMI). Tra i costruttori vince Aprilia con 190 punti davanti a Ducati con 144 punti con BMW a 122 punti.

In 600SS Ottaviani scatta dalla pole con Bernardi (Yamaha Gomma Racing) e Stirpe (MV Agusta Extreme Racing Bardahl) in prima fila a contendersi il tricolore. Bernardi conduce una gara regolare gestendo i 18 giri mentre Stirpe lotta per il podio dall'inizio alla fine. Ottaviani ottiene la vittoria sfuggita in gara 1 mentre a Bernardi, già Campione Italiano SS300 nel 2017, basta il secondo posto per conquistare il titolo 2020. A un giro dalla fine Stirpe insidia Valtulini e si porta in terza posizione guadagnando il podio. Bernardi diventa Campione Italiano ELFCIV SS600 2020 con 152 punti, secondo Stirpe 134 punti, terzo Valtulini (quarto in gara) fermo a 111 punti Tra i costruttori vince Yamaha con 171 punti davanti a Kawasaki con 143 punti e MV Agusta a 134 punti.

Gran bagarre tra i giovanissimi della Premoto3, con Demis Mihaila che riesce alla fine a trionfare anche nella gara della domenica, facendo doppietta nel round di Vallelunga. Alle sue spalle seconda posizione per lo spagnolo Alberto Ferrandez (2WheelsPoliTo Team Runner Bike) a poco meno di un secondo con Edoardo Liguori (RMU Team Pasini Racing) a chiudere il podio. Testa a testa alle loro spalle per il vertice di Campionato, con Guido Pini (CS AC Racing Team) 4° e Cristian Lolli (M&M Technical Team) 5°, risultati che permettono a Lolli di laurearsi Campione Italiano ELF CIV Premoto3 2020. Una stagione sempre costante la sua, nella quale non ha conquistato vittorie ma è stato sempre li davanti e con 4 piazzamenti a podi e 122 punti si è laureato campione davanti a Pini 120 punti e Mihaila 117 punti Tra i costruttori vince CS con 147 punti seguito da RMU a 102 punti con Beon a 75 punti.

Cadute e colpi di scena in SS300. Gara carica di tensione con il titolo in palio, che ha visto un arrivo con quattro piloti in volata che ha premiato lo spunto finale di Nikolas Marfurt (KTM Team Runner Bike) davanti a Samuele Marino (Kawasaki Prodina Ircos Team) con Manuel Bastianelli (Kawasaki CM Racing) a chiudere il podio. Le sorprese cominciano già nei primi giri, con Nicola Settimo (Prodina Ircos Kawasaki) out per una caduta a seguito di un contatto con Bastianelli, in una gara che perde per cadute anche protagonisti del Campionato come Emanuele Vocino (GradaraCorse PZracing) e Giacomo Mora (Junior Team AG Yamaha Pata). Risultati che, uniti al podio ottenuto in gara, permettono a Manuel Bastianelli di laurearsi Campione Italiano SS300 ELF CIV 2020, secondo titolo italiano di categoria per lui dopo quello conquistato nel 2018. La classifica di Campionato dice Bastianelli Campione con 115 punti davanti a Settimo con 111 punti e Martella con 84 punti Tra i costruttori Kawasaki vince con 190 punti davanti a Yamaha con 122 punti con KTM a 76 punti.

EVENTI - Roma Motodays, in occasione della tappa sul circuito di Vallelunga dell'ELF CIV, conferma l'edizione 2021 e annuncia le date: il Salone della Moto e dello Scooter del Centro Sud Italia andrà in scena dal 11 al 14 marzo prossimi. Nel massimo rispetto delle misure sanitarie necessarie e dei protocolli che saranno validi in quel periodo, l'appuntamento fieristico internazionale della Capitale promette fin da ora contenuti che lo hanno sempre caratterizzato e che sono già in costruzione, oltre a importanti novità che verranno svelate a breve e che puntano a raccontare il mondo della mobilità.

"Con tutto lo staff stiamo andando avanti nella progettazione e nello sviluppo di Roma Motodays, lavorando per offrire, sia agli investitori sia al pubblico, un appuntamento di qualità e di sostegno al settore delle due ruote, come asset fondamentale per coltivare la passione e permettere la mobilità individuale. Sempre accanto alle Istituzioni per fare in modo che le regole siano perfettamente rispettate, vediamo nel 2021 l'anno della ripartenza per il settore fieristico e per l'economia tutta, cui siamo orgogliosi di dare il nostro contributo, anche con appuntamenti come questo, molto importanti per rimettere in moto il comparto", dichiara l'ingegner Pietro Piccinetti, Amministratore unico e Direttore generale di Fiera Roma.

Galleria fotografica correlata

Altre notizie della categoria

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...