Test Bahrain, Day 3: Hamilton e la Mercedes tornano davanti

21/02/2014 » Formula 1 Matteo Lupi - ( twtt: @japanpower81 )

Sarà un Mondiale targato Mercedes? E' senza dubbio troppo presto per azzardare pronostici ma, per quel che si è visto fin qui, le premesse ci sono tutte. La casa tedesca ha realizzato la power-unit più solida ed affidabile del lotto coprendo il maggior quantitativo di km, senza incontrare gravissimi problemi: solo nella giornata di oggi Hamilton, Button, Massa, Perez e Bottas hanno percorso complessivamente circa 1900 km!

L'inglese del team di Brackley è risultato anche il più veloce, ottenendo la miglior prestazione montando un treno di soft, a differenza di quanto fatto da Magnussen ieri che montava un treno si supersoft. Bene anche Button, stakanovista di giornata con 103 tornate, che ha preceduto Felipe Massa: il brasiliano si è seduto nella sua Williams FW36 dopo la pausa pranzo, ma è comunque riuscito a girare quasi quanto Hamilton.

Quarto e quinto riscontro per i due messicani: Esteban Gutierrez ha preceduto la Force India di Sergio Perez che ha patito qualche lieve noia all'ERS.

Prime difficoltà anche per Kimi Raikkonen e la Ferrari F14 T rallentati da alcuni problemi di telemetria che hanno compromesso la mattinata. Dopo i primi due giorni sulla monoposto di Maranello è stato montato un nuovo propulsore visto che quello vecchio aveva raggiunto il limite massimo di chilometraggio dopo i quattro giorni di test a Jerez. Problematica che non hanno avuto in Toro Rosso visto che i 57 giri di Kvyat rappresentano quasi un record (58 ieri quelli di Vergne).

Non arrivano buone notizie da Lotus e Red Bull: Maldonado e Ricciardo hanno l'ottavo e il nono tempo con distacchi abissali dalla vetta, ma soprattutto hanno patito parecchi problemi percorrendo meno di 30 giri a testa.

Tempi alti anche per la Catehram, ma Ericsson è riuscito a raggiungere il chilometraggio necessario ad ottenere la superlicenza sfiorando quota 100 tornate. Chiudono la classifica, con riscontri diversi, Chilton e Bottas. L'inglese ha visto andare in fumo il V6 Ferrari della sua Marussa dopo soli 4 giri e non ha più ripreso la via della pista, mentre il finlandese è riuscito nell'impresa di sommare 55 giri senza far segnare un tempo, interrompendo i suoi run con passaggi dalla pit-lane e diverse prove di pit-stop.

Domani quarta ed ultima giornata di questa seconda sessione.


Test Bahrain, Day 3

1. Lewis Hamilton - Mercedes W05 - 1'34"263 - 67 giri
2. Jenson Button - McLaren MP4-29 - 1'34"976 - 103
3. Felipe Massa - Williams FW36 - 1'37"066 - 60
4. Esteban Gutierrez - Sauber C33 - 1'37"180 - 96
5. Sergio Perez - Force India VJM07 - 1'38"753 - 57
6. Kimi Raikkonen - Ferrari F14 T - 1'37"476 - 44
7. Daniil Kvyat - Toro Rosso STR9 - 1'38"974 - 57
8. Pastor Maldonado - Lotus E22 - 1'39"642 - 26
9. Daniel Ricciardo - Red Bull RB10 - 1'40"781 - 28
10. Marcus Ericsson - Caterham CT05 - 1'42"130 - 98
11. Max Chilton - Marussia MR03 - 1'46"672 - 4
12. Valtteri Bottas - Williams FW36 - s.t. - 55

Altre notizie della categoria

  • Singapore, Gara: finalmente Vettel, doppietta Ferrari! 23/09/2019 » Formula 1
  • Monza, Gara: Leclerc entra nel mito 09/09/2019 » Formula 1
  • Belgio, Gara: vittoria di Lecler dedicata all'amico Hubert 02/09/2019 » Formula 1

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...

Ultime foto inserite

  • Ayrton Day - Imola, Italia
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • GP Italia, Monza
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • Esibizione Ferrari al Motor Show di Bologna
  • Salone 70 Anni di Ferrari al Mugello
  • Minardi Historic Day Imola
  • Test F1 Clienti e FXX Programme - Mugello, Italia