GP Montecarlo: Hamilton colma la lacuna ed ottiene la sua prima pole.

23/05/2015 » Formula 1 Matteo Lupi - ( twitt: @japanpower81 )

La Formula 1, si sa, è un questione di dettagli: aerodinamici, tecnici e cronometrici e chi riesce a comporre il pacchetto migliore, vince. Lewis Hamilton ha dimostrato di essere diventato un maniaco nella ricerca dei dettagli, preciso, concreto ed estremamente concentrato, ha demolito la concorrenza lo scorso anno e si sta ripetendo ora. C'era però una macchia che aleggiava sulla sua carriera: nonostante abbia sempre corso con monoposto di primissimo ordine, l'anglo-caraibico non era mai riuscito ad ottenere la pole sulle stradine del Principato di Monaco. C'era...giustappunto, perchè oggi è riuscito a colmare anche questa lacuna, sgretolando le certezze di "Mr. Monaco", alias Nico Rosberg, poleman nelle ultime due stagioni e fresco vincitore del GP di Spagna. Il Campione del Mondo è stato velocissimo nel corso di tutto il weekend e quando è entrato in pista è stato chiaro a tutti che non sarebbe stato facile riuscire a batterlo: Rosberg ci ha provato, risultando il più rapido al termine del Q2, ma nell'ultima fase è stato autore di un giro non eccezionale, vanificando il secondo tentativo con un errore alla staccata della St. Devote che l'ha costretto ad alzare bandiera bianca.

Terzo tempo per Sebastian Vettel, bravo a dare continuità alle prestazioni della Rossa, nonostante il gap con la Mercedes continui ad essere piuttosto marcato in qualifica. Dopo il miglior tempo nelle libere mattutine, sembrava che la Ferrari potesse aspirare a qualcosa di più, ma quando si inizia a fare sul serio, le vetture tedesche continuano a disporre di quella manciata di cavalli che riesce a fare la differenza anche su un tracciato come quello monegasco. Continua invece a manifestare una certa incostanza, Kimi Raikkonen, piombato in sesta piazza alle spalle anche delle due Red Bull, ma soprattutto staccato di 6 decimi dal compagno.

Ricciardo e Kvyat hanno faticato durante i primi turni, ma nel Q3 sono riusciti a trovare un buon giro nel finale, donando un po' di luce all'ex "team pigliatutto", autore fin qui di una pessima stagione. Brilla anche Perez, settimo con la Force India, davanti a Sainz, Maldonado e Verstappen, con questi ultimi 3, racchiusi nello spazio di 26 millesimi.

Malissimo la Williams: Massa è stato eliminato in Q2 con il quattordicesimo tempo, mentre Bottas addirittura in Q1 e domani vedrà il via dalla diciassettesima piazza. Buio anche in casa Mclaren, con Button dodicesimo e Alonso fermo nel corso del Q2 per un guasto alla power-unit.

Altre notizie della categoria

  • Singapore, Gara: finalmente Vettel, doppietta Ferrari! 23/09/2019 » Formula 1
  • Monza, Gara: Leclerc entra nel mito 09/09/2019 » Formula 1
  • Belgio, Gara: vittoria di Lecler dedicata all'amico Hubert 02/09/2019 » Formula 1

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...

Ultime foto inserite

  • Ayrton Day - Imola, Italia
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • GP Italia, Monza
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • Esibizione Ferrari al Motor Show di Bologna
  • Salone 70 Anni di Ferrari al Mugello
  • Minardi Historic Day Imola
  • Test F1 Clienti e FXX Programme - Mugello, Italia