Monza e il Gp d'Italia: forse il giocattolo si è rotto tempo fa...

01/07/2014 » Formula 1 Matteo Lupi - ( twitt: @japanpower81 )

Il GP di Monza in dubbio dopo il 2016 ed il popolo insorge...


In realtà la causa forse è proprio il popolo. Da anni la cultura sportiva del nostro Paese ha intrapreso un drastico declino. Fino a qualche anno fa i circuiti italiani erano tappa fondamentale di qualsiasi campionato di alto livello, poi gli organizzatori hanno capito che continuare a portare vetture in pista con 2500 spettatori rappresentasse uno spettacolo deprimente per piloti, team e sponsor. Così se ne sono andate nell'ordine realtà quali Le Mans Series, WTCC e World Series Renault, ma nessuno ha avuto molto da ridire. I weekend di alto livello si sono ridotti all'osso, ma per la gente contava solo la F1, quindi salva quella, contenti tutti.


In realtà la F1 ha sempre offerto un contenuto dal rapporto qualità/prezzo inaccettabile: monoposto impiegate con il contagocce e paddock inaccessibili a chiunque. Nel corso degli anni ho avuto la fortuna ed il piacere di mettere piede nei paddock di diversi circuiti e diversi campionati internazionali toccando con mano una realtà completamente diversa, a portata di appassionato, ad uso e consumo di chi appassionato non era ma che poi lo è diventato... Ho visto bambini impazzire di gioia dopo essersi seduti al volante di fantastiche GT o essere spariti nell'abitacolo di qualche monoposto... Ho visto bambini ormai cresciuti, tornare bambini dopo aver toccato con mano un pezzo di carbonio... Ho visto appassionati veri stringersi attorno al proprio campione, conquistando fotografie e autografi con le vetture a pochi centimetri...


La Formula 1 con il suo gioco di luci e colori ( e ahimè non più rumori...) continua e continuerà ad affascinare tutti, ma se dovessimo davvero perdere il nostro Gp, non illudiamoci: il giocattolo si era rotto un bel po' di tempo fa...


Ora, vanno bene le petizioni, va bene l'insorgenza dell'opinione pubblica, ma Ecclestone è un scaltro venditore ed è sempre stato abituato a trattare su un piano prettamente commerciale: il nostro Paese non mette sul piatto grosse risorse finanziarie e nemmeno l'interesse di investitori di primo livello. Avevamo una forza, la forza della passione che portava migliaia di persone in autodromo ed incollava milioni di persone davanti alla Tv, ora sembra essersi tristemente affievolita anche quella.


A Monza resta il fascino della sua storia, ma appellarsi oggi alla storia non ha senso, perchè nella storia bisogna crederci ed ultimamente abbiamo dimenticato come si fa...

Altre notizie della categoria

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...

Ultime foto inserite

  • Ayrton Day - Imola, Italia
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • GP Italia, Monza
  • Minardi Historic Day - Imola, Italia
  • Esibizione Ferrari al Motor Show di Bologna
  • Salone 70 Anni di Ferrari al Mugello
  • Minardi Historic Day Imola
  • Test F1 Clienti e FXX Programme - Mugello, Italia