Sulla RS-GP 2017 sventola il tricolore

03/03/2017 » Aprilia Redazione / motogp.com
Presentata la nuova Aprilia Gresini; livree disegnate da Aldo Drudi e una nuova line up per puntare in alto.

a Noale è stata presenta la RS-GP 2017, l'Aprilia che in questa stagione parteciperà al Campionato del Mondo MotoGP. Nel quartier generale della Casa veneta il team Gresini e la nuova line up formata da Aleix Espargaro e il debuttante Sam Lowes. Nuovi colori e una nuova linea per il prototipo della classe regina che in questo precampionato ha già dimostrato grandi cose.


I test in Qatar del 2016 hanno visto il debutto della RS-GP, prima MotoGP interamente sviluppato da Aprilia Racing per competere nella categoria regina del motociclismo mondiale. A dodici mesi di distanza, il progetto tutto italiano è chiamato ad un importante esame di maturità: la costante progressione mostrata nella prima stagione, con sedici piazzamenti nelle prime dieci posizioni, è stata ribadita nel corso dei test a Valencia, Jerez, Sepang e Phillip Island.


Aleix Espargarò, gradito ritorno in casa Aprilia, ha trovato subito il giusto feeling con la RS-GP, specialmente per quanto riguarda la stabilità in frenata. Il pilota spagnolo ha anche avuto modo di testare l'evoluzione 2017 della MotoGP italiana, approvandone i progressi rispetto alla versione 2016 e mostrando una incoraggiante competitività nel corso dei test ufficiali. "Sono contento di svelare la nuova livrea che utilizzeremo quest'anno. E' sempre bello dare l'inizio ufficiale ad un nuovo progetto, specialmente perchè ho molta fiducia nel lavoro di Aprilia Racing e del team". Ha detto il pilota spagnolo. "Sarà sicuramente una buona stagione, abbiamo ancora tanto da migliorare ma siamo indubbiamente partiti con il piede giusto. C'è voglia di crescere, abbiamo obiettivi precisi e per raggiungerli sia io che la squadra metteremo in pista tutte le nostre energie. Non ci resta che affrontare la prima gara in Qatar e confrontarci con i nostri avversari".


Il compito del debuttante Sam Lowes è invece, per forza di cose, diverso rispetto al compagno di squadra. Il talentuoso pilota inglese deve innanzitutto guadagnare confidenza con un prototipo molto diverso rispetto alla Moto2 guidata negli scorsi anni, sia dal punto di vista strettamente prestazionale sia per lo stile di guida richiesto. I progressi mostrati durante i test lo hanno portato a ridurre il gap rispetto ai migliori della categoria e, ben più importante, a migliorare le sue sensazioni in sella. "Prima di tutto sono felice di far parte di questa grande famiglia molto legata alle corse, con una prestigiosa storia di successo come Aprilia Racing". Le parole del britannico, pilota spettacolare che in Moto2 ha fatto vedere grandi cose". Non vedo l'ora di tornare in pista in Qatar, credo di essere arrivato durante i test invernali ad esprimere l'85% del nostro potenziale, dalla prima gara voglio definire una buona base su cui poi lavorare migliorando passo dopo passo fino a Valencia. Puntiamo alla zona punti da subito per poi inserirci nella top-ten e iniziare a lottare per qualche piazzamento importante in MotoGP. Credo in me stesso e credo totalmente nel potenziale della mia moto e del mio team".


Roberto Colaninno, presidente e AD del Gruppo Piaggio, grande famiglia al quale Aprila appartiene: "Aprilia Racing rappresenta una delle punte di eccellenza tecnologica del Gruppo Piaggio. Le competizioni sono infatti il punto più alto della sperimentazione e dello sviluppo di soluzioni tecnologiche delle quali beneficiano tutti prodotti e tutti i brand del Gruppo. Lo scorso anno abbiamo fatto esordire la nostra RS-GP, la prima MotoGP progettata e costruita interamente qui a Noale, nella seconda metà della scorsa stagione la nuova moto ha messo in mostra progressi netti, entrando con regolarità nella top-ten. Quest'anno vogliamo proseguire nel nostro percorso di crescita, insidiare costruttori che sono in questa categoria da decenni e abbiamo tutto per poter centrare questo obiettivo: uomini, tecnologia, esperienza e tanta passione. La storia sportiva di Aprilia racconta di 54 Titoli Mondiali, la maggior parte, ben 28, conquistati da quando Aprilia è parte del Gruppo Piaggio. Una storia di così grandi successi ci impone di lavorare per essere sempre protagonisti con l'obiettivo di continuare ad affascinare e divertire i giovani che da sempre sono il grande patrimonio di Aprilia".


La Aprilia RS-GP 2017 si presenta al via della stagione in una nuova livrea tricolore per celebrare un progetto totalmente e orgogliosamente italiano. La carena è stata disegnata da Aldo Drudi, certamente il designer più famoso del motociclismo, un ulteriore valore di italianità che Aprilia porterà sulle piste di tutto il mondo.


Romano Albesiano, responsabile del reparto corse: "Il 2017 inizia per noi con presupposti diversi rispetto allo scorso anno. Sappiamo di avere a disposizione una moto, la RS-GP, arrivata a un buon livello di competitivitá. Le evoluzioni che abbiamo studiato e applicato in vista della nuova stagione intervengono su tutti gli aspetti, dal peso che è stato ottimizzato, al bilanciamento generale, senza dimenticare le prestazioni del motore e il pacchetto elettronico. Una operazione a 360 gradi ma senza stravolgimenti, vista la buona base di partenza, con la quale vogliamo far segnare un ulteriore passo verso gli obiettivi previsti dal progetto Aprilia in MotoGP. I primi responsi ci hanno confortato, Aleix ha apprezzato la nuova moto e ha le idee piuttosto chiare su quali siano le caratteristiche con maggiore margine di miglioramento, sulle quali lavoreremo nel corso della stagione. Il reparto corse ha prodotto un grande sforzo durante la pausa invernale, tutti avvertono l'importanza della sfida che stiamo affrontando e la nostra nuova carenatura anteriore è solo l'esempio più visibile della dedizione all'innovazione di Aprilia Racing. Durante i test ci siamo inseriti in un gruppo di moto e piloti molto competitivo, dove pochi decimi possono fare una grande differenza. Il nostro obiettivo, dopo aver dimostrato di poter lottare costantemente nella top-ten, è quello di migliorare ulteriormente".


Fausto Gresini, team manager: "Ci avviciniamo alla stagione 2017 consapevoli di poter contare su una buona base di partenza: nei test svolti a Sepang e a Phillip Island squadra e piloti hanno lavorato molto bene. Da un lato un determinato Aleix si è subito dato molto da fare in sella alla nuova RS-GP, ricavandone ottime sensazioni e fornendo indicazioni importanti per indirizzare lo sviluppo tecnico, che ovviamente è incessante e coinvolge tutte le aree della moto. Dall'altro lato, Lowes ha compiuto progressi significativi, avvicinandosi sensibilmente al compagno di squadra in termini cronometrici. Sam sta affrontando questa nuova avventura con lo spirito giusto, puntando ad accumulare la necessaria esperienza. La nuova RS-GP è molto bella e tutti noi non vediamo l'ora di vederla in azione nei nuovi colori: siamo pronti a una nuova eccitante sfida assieme ad Aprilia Racing".

La nuova RS-GP e la scuderia Gresini sono pronte, prossimo appuntamento i terzi e ultimi test del precampionato che si svolgeranno in Qatar dal 10 marzo. Il 26, sulla stessa pista, il primo GP della stagione.

Altre notizie della categoria

  • Potenza Desmo Dovi, che vittoria a Motegi! 16/10/2017 » MotoGP
  • Misano, Gara: Marquez perfetto, attacco e vittoria 11/09/2017 » MotoGP
  • Dovizioso granitico, vince a Silverstone 28/08/2017 » MotoGP

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...