WorldSBK: perché il 2017 sarà migliore del 2016

19/01/2017 » Superbike Redazione / worldsuperbike.com
Sta per iniziare la 30esima stagione del MOTUL FIM Superbike World Championship, con 21 piloti che compongono la griglia di partenza e tutti, nessuno escluso, sono affamati di vittorie.

- Nuova formazione della griglia di Gara2
Chiaramente il cambiamento delle regole per la formazione della griglia di partenza di Gara2 del WorldSBK è stato un grande punto di discussione, e per una buona ragione. Con uno dei più grandi stravolgimenti che la classe abbia mai visto, ci sarà certamente più spettacolo e più opportunità per i piloti e i team che lotteranno per le posizioni interessanti. Inoltre i piloti non dovranno commettere errori per non compromettere la posizione di partenza in vista di Gara2 e quindi per non influenzare il risultato della domenica. Vedremo la passione intensa penetrare ancora di più, e senza dubbio avremo qualche sorpresa nelle battaglie - il che significa che potremo vedere ciò che tutti i nostri piloti sono pronti a fare. - La nuova Honda CBR1000RR
La moto è stata in cantiere per molti mesi e l'Honda World Superbike Team è pronto per ricevere il modello CBR1000RR 2017. Nicky Hayden e Stefan Bradl avranno a disposizione una versione aggiornata della moto che ha conquistato 10 podi nel 2016. Il team è composto da "ex piloti di MotoGP", Bradl e Hayden, che portano molta esperienze e lo sviluppo sarà di vitale importanza per la moto, al primo anno di gare.


- Davies vs Rea
Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati) inizierà la stagione 2017 con la forma straordinaria con cui ha svolto la seconda metà della scorsa stagione, il che significa che sarà pronto a lottare con il campione in carica Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) fin dal primo round di Phillip Island. Nei primi nove round il gallese non è salito sul podio in otto occasioni e ha trovato poi una certa costanza nella seconda parte della stagione, quando è stato inarrestabile. Saranno scintille tra Davies e Rea considerando la costanza del primo e le buone sensazioni del secondo, che punta a conquistare il terzo titolo iridato. Rea ha dimostrato di essere capace di guidare pensando al titolo, così come vincere con alcuni sorpassi duri. La battaglia tra i due sarà tosta e a loro si aggiungeranno i rispettivi compagni di squadra e altri colleghi, per un campionato forse tra i più accesi.


- Pata Yamaha Official SBK Team
Con un'intera stagione alle spalle e la raccolta di dati importanti, la squadra di Paul Denning affronta il suo secondo anno con il costruttore giapponese. La coppia composta da Alex Lowes e Michael van der Mark avrà certamente la capacità di portare il team a uno step superiore, cercando di consolidare il primo e unico podio della scorsa stagione, ottenuto in Qatar.


- 30esima stagione
Il WorldSBK arriva alla sua 30esima stagione, un momento storico importante che sarà certamente ricordato. Il raggiungimento di questo traguardo mostra come il WorldSBK abbia continuato a crescere, e il livello di popolarità e tifosi che è stato acquisito. Il campionato è uno dei più emozionanti e attesi in tutto il mondo, ci dirigiamo verso la 30esima stagione con alcuni tra i migliori talenti che abbiamo visto in competizione, per la conquista del titolo.

- Sette campioni del mondo sulla griglia di partenza
L'esperienza può essere fondamentale per puntare al titolo nel campionato delle derivate di serie, e la griglia di partenza quest'anno ospita sette ex campioni del mondo che renderanno le corse intense e certamente di qualità. Il Kawasaki Racing Team continua ad avere due campioni WorldSBK, ovvero Jonathan Rea, il campione in carica, e Tom Sykes campione nel 2013. L'Aruba.it Racing-Ducati non è da meno con Chaz Davies, campione 2011 nel World Supersport, e Marco Melandri, che ha conquistato il titolo della 250 nel 2002. Nicky Hayden e Stefan Bradl vestiranno i colori dell'Honda World Superbike Team, entrambi con titoli del Motomondiale a loro nome. Hayden ha vinto in MotoGP™ nel 2006, il tedesco Bradl detiene invece il titolo in Moto2™ (2010). Michael van der Mark, passato da Honda al Pata Yamaha Official Team SBK, ha vinto il World Supersport nel 2014. Per vincere un campionato certamente ci vuole molta determinazione e con questi piloti sulla griglia di partenza, siamo pronti a vedere battaglie serrate fino all'ultimo giro.

Altre notizie della categoria

  • Valencia, Gara: Pedrosa vince nel trionfo di Marquez 13/11/2017 » MotoGP
  • Malesia, Gara: Dovizioso e la Ducati tengono rimandano la festa di Marquez 30/10/2017 » MotoGP
  • Potenza Desmo Dovi, che vittoria a Motegi! 16/10/2017 » MotoGP

0 commenti  (registrazione necessaria)

  • Per poter inserire un commento devi essere registrato!
    Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI adesso...