Quei favolosi anni 70

Se siete dei nostalgici e avete voglia di parlare delle grandi gare del passato, allora questo è il forum giusto!
Antonio70
Reader RW
Reader RW
Messaggi: 5
Iscritto il: 02/02/2015 - 14:37
Nome e cognome: Antonio Sisti

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda Antonio70 » 11/02/2015 - 09:57

buongiorno, che bel video che avete messo; quella pista mi é sempre piaciuta molto...ha per me un fascino particolare, forse perché sono legato a Monaco in modo molto particolare. inoltre si tratta anche di una pista non molto facile....Complimenti a luca per aver pensato a questo percorso ...poi non parliamo della locandina, che é davvero uno spettacolo.

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 13/02/2015 - 16:38

Immagine

Gran Premio del Giappone 1977

Immagine

Data 23 ottobre 1977
Nome ufficiale XIII F1世界選手権・イン・ジャパン
Circuito Monte Fuji
Percorso 4,359 km
Distanza 73 giri, 318,207 km
Clima Soleggiato

Il Gran Premio del Giappone 1977 è stata la diciassettesima, e ultima, prova della stagione 1977 del Campionato mondiale di Formula 1. Si è corsa domenica 23 ottobre 1977 sul Circuito del Fuji. La gara è stata vinta dal britannico James Hunt su McLaren-Ford Cosworth; per il vincitore si trattò del decimo, e ultimo, successo nel mondiale. Hunt ha preceduto sul traguardo l'argentino Carlos Reutemann su Ferrari e il francese Patrick Depailler su Tyrrell-Ford Cosworth. A seguito di un contatto con Ronnie Peterson, la Ferrari di Gilles Villeneuve piombò su degli spettatori, provocando due morti.
Niki Lauda comunicò alla Scuderia Ferrari la sua non disponibilità a correre nel gran premio, per una gastrite. La scuderia italiana schierò perciò i soli Gilles Villeneuve e Carlos Reutemann. Due furono le Kojima iscritte al gran premio: una gestita dalla scuderia ufficiale per Noritake Takahara, mentre l'altro nipponico Kazuyoshi Hoshino utilizzò una vettura gestita dalla Heroes Racing. Sulle due vetture vennero montate gomme Bridgestone. Per il gommista giapponese fu l'ultimo gran premio del mondiale, fino al Gran Premio d'Australia 1997. Il terzo pilota di casa fu Kunimitsu Takahashi, all'esordio assoluto, su una Tyrrell privata gestita dalla Meritsu Racing Team, con una monoposto gommata Dunlop. Questo fu l'ultimo gran premio al quale partecipò il gommista britannico.
Per la prima volta la Ligier iscrisse una seconda vettura, affidata a Jean-Pierre Jarier, che nella stagione aveva corso con Penske e Shadow. Non parteciparono alla gara la Copersucar, la Renault (che preferì concentrarsi sulla vettura per il 1978), la Hesketh, così come non effettuò la trasferta in Giappone nessuna delle scuderie private che fino a quel momento avevano affrontato gare iridate.
Ian Scheckter, pilota della March, non poté disputare le prove perché il governo giapponese si rifiutò di concedergli il visto, essendo lui sudafricano, in seguito a una risoluzione del 1973 delle Nazioni Unite, che bloccava la partecipazione di atleti di quella nazione a gare sportive internazionali. Suo fratello, Jody, anch'egli sudafricano, fu invece ammesso nel Paese in forza del suo doppio passaporto britannico.



Il poleman Mario Andretti partì male tanto che si trovò scavalcato da otto vetture. Prese il comando James Hunt, seguito da Jody Scheckter, Jochen Mass, Clay Regazzoni, John Watson, Jacques Laffite e Hans-Joachim Stuck. Andretti recuperò presto una posizione, passando Reutemann. Al secondo giro, nel tentativo di passare Stuck, Andretti colpì la vettura del tedesco, e fu costretto a ritirarsi. Laffite perse nei primi giri diverse posizioni, a causa della scelta non felice degli pneumatici.
Al sesto giro il ferrarista Gilles Villeneuve, nel tentativo di sorpassare Ronnie Peterson per la quattordicesima posizione, al termine del rettifilo urtò la ruota posteriore della Tyrrell dello svedese; la Ferrari prese il volo, si cappottò alcune volte e cadde al di là del guardrail.
Nonostante la zona fosse interdetta al pubblico, tale prescrizione non è stata rispettata e di conseguenza/Sebbene la zona dovesse essere interdetta al pubblico, tale prescrizione non era stata rispettata, sicché la vettura falciò il pubblico, causando due morti (un commissario di gara che cercava di far spostare le persone in una zona più sicura e un fotografo) e una decina di feriti. Restò illeso invece, ma sotto shock, il pilota canadese.
La gara proseguì con Scheckter passato sia da Mass che da Watson, che al terzo giro aveva passato Clay Regazzoni. Il ticinese resisteva al quinto posto, davanti a Stuck e Reutemann. Laffite attaccò Reutemann al giro 16, ma venne nuovamente passato dall'argentino, tre giri dopo. Ancora un giro e Reutemann scalò di una piazza, passando Hans-Joachim Stuck, entrando in zona punti. Stuck, in crisi con le coperture, cedette anche la settima posizione a Gunnar Nilsson.
Al giro 28 vi fu il ritiro, quasi contemporanemo per Jochen Mass (motore) e John Watson, (cambio). Passò così secondo Scheckter, seguito da Regazzoni, Reutemann, Nilsson, Laffite e Jones.
Il sudafricano della Wolf resistette per cinque giri poi, per problemi con le gomme, venne passato da Regazzoni, che così divenne secondo. Al giro 41 Scheckter venne passato anche da Reutemann, fino a quando fu costretto a una fermata ai box. Al quarantatreesimo giro terminò la gara di Clay Regazzoni, per un guasto al suo propulsore. Passò secondo Reutemann, che però dovette cedere la piazza d'onore a Jacques Laffite, dopo cinque giri. Davanti comandava sempre Hunt, seguito da Laffite, Reutemann, Nilsson, Jones, Patrick Depailler e Riccardo Patrese.
Negli ultimi giri Hunt controllò agevolmente la gara mentre nelle retrovie prima si ritirò Gunnar Nilsson, per un guasto al cambio, poi Depailler passò Jones, mentre Laffite, senza benzina all'ultimo giro dovette fermarsi, e venne classificato quinto. Per Hunt fu l'ultima vittoria nel mondiale: precedette Carlos Reutemann e Patrick Depailler. Riccardo Patrese conquistò il suo primo punto iridato della carriera. Sul podio si presentò solo Depailler, mentre Hunt e Reutemann avevano già abbandonato il circuito per non perdere l'aereo.
Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 09/04/2015 - 18:11

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 10/04/2015 - 00:34

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 28/04/2015 - 04:31

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 04/05/2015 - 09:44

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 20/05/2015 - 20:07

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 27/05/2015 - 08:46

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 28/05/2015 - 21:58

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 31/05/2015 - 01:39

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 06/06/2015 - 03:34

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 08/06/2015 - 02:12

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 20/06/2015 - 05:24

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 22/07/2015 - 01:40

Immagine

luca lazzarato
Champion
Champion
Messaggi: 2238
Iscritto il: 20/02/2010 - 17:16
Nome e cognome: luca
Località: italia
Contatta:

Re: Quei favolosi anni 70

Messaggioda luca lazzarato » 31/07/2015 - 04:35

Immagine


Torna a “Vintage Forum”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti